Ingredienti

  • Bucce di arance
  • Zucchero

Preparazione

Conserviamo l’avanzo della spremuta, polpa e buccia: da un ricettario di ricette triestine, istriane e dalmate poi confermatemi da un amico appunto di Trieste ecco una preparazione che faceva anche la sua nonna…

Fate macerare le bucce d’arancia – dopo avere tolto l’albedo cioè la parte bianca, in acqua per 2/3 giorni, avendo l’accortezza di cambiare l’acqua la mattina e la sera.

Il terzo giorno, fate bollire le bucce in acqua per 15 minuti, scolate e passate al mixer.

Pesate le bucce, unite pari peso di zucchero e fate cuocere fino a quando l’acqua contenuta nella frutta sarà evaporata e il composto avrà la consistenza di una marmellata. Eventualmente prima passatelo nel mixer.

Travasate la marmellata in dei vasi ermetici, precedentemente sterilizzati, chiudete e fate raffreddare capovolto. Ottimo con formaggi di capra. Le bucce sono molto sfruttate anche per l’oggettistica, dalle candele ai pot pourri.